informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Le 10 competenze del futuro che ogni professionista dovrebbe avere

Commenti disabilitati su Le 10 competenze del futuro che ogni professionista dovrebbe avere Studiare a Latina

Anno dopo anno assistiamo ad un’evoluzione del mondo del lavoro con la conseguente richiesta di figure professionali sempre più specializzate e competenti. In questo particolare scenario vanno a delinearsi nuove competenze in grado di tenere il passo con un mercato in trasformazione.

La spinta dell’automazione e la nuova condizione economica che caratterizzano l’attuale mondo del lavoro, porteranno, l’intera forza lavoro ad adeguare le proprie skills. Ci troviamo quindi in una fase di cambiamento profondo in cui, per sopravvivere, è fondamentale essere al passo.

In questo approfondimento, lo staff dell’Università Niccolò Cusano di Latina analizzerà le cosiddette competenze del futuro. Se l’argomento ti interessa e vuoi sapere come affrontare le nuove sfide del mondo lavorativo, ti consigliamo di continuare a leggere.

Life skills e nuove competenze

competenze del futuro problem

DepositPhoto.com/stasique

Prima di analizzare nello specifico le cosiddette competenze del futuro, cerchiamo di dare una definizione ad un termine assai utilizzato in questo periodo. Parliamo cioè di life skills.

La rivoluzione tecnologica e i nuovi stili di vita stanno modificando profondamente il mondo del lavoro, dando origine a nuove forme di impiego e competenze. Si stima che entro i prossimi anni, la perdita di milioni e milioni di posti di lavoro sarà accompagnata dalla creazione di altrettanti nuovi posti. Posti strutturati per meglio adeguarsi alla nuova divisione tra umani, macchine e software. Per fronteggiare tale avvenimento ed essere competitivi nel mercato del lavoro, ognuno di noi dovrà possedere determinate skills.

Parliamo praticamente di competenze di vita ritenute fondamentali per la propria crescita personale e professionale. Chi possiede tali competenze risulta essere una persona positiva in grado di affrontare i cambiamenti della vita.

Con il termine life skills si indicano, per la precisione, una serie di abilità cognitive, emotive e relazionali di base. Grazie a queste competenze, le persone sono in grado di operare efficacemente sia sul piano individuale che sul piano sociale.

Le cosiddette soft skills sono quella serie di competenze trasversali che nella vita lavorativa contano tanto quanto le competenze tecniche e professionali acquisite con l’esperienza. Che tu sia uno studente di economia a Latina o altre facoltà, sappi che ogni professionista dovrebbe avere questi requisiti.

Fra le soft skills, le principali e più richieste nel mondo del lavoro sono:

  • saper comunicare efficacemente
  • saper lavorare in gruppo
  • capacità di gestire le situazioni di stress

Le 10 competenze del futuro

Ora che abbiamo introdotto concetti come soft skills e skills trasversali vediamo come essere più competitivi sul mercato attraverso le giuste competenze.

Il titolo di laurea e le conoscenze acquisite con lo studio e l’esperienza sul campo non sono più sufficienti per soddisfare le esigenze del mercato. Ciò che occorre è infatti un mix perfetto tra istruzione universitaria, specializzazione post laurea, esperienza e competenze.

Vediamo dunque quali sono le cosiddette competenze del futuro prendendo come riferimento l’analisi dell’Institute for the Future for the Univeristy of Phoenix Research.

Titolo dell’analisi è Future Work Skills ed il risultano è un report delle competenze chiave ritenute necessarie al lavoratore del futuro.

Analizziamo le competenze del futuro nel dettaglio.

Sense Making

Abilità di determinare il significato nascosto di ciò che viene espresso, abilità che le macchine non possono sviluppare.

Social Intelligence

Abilità di interagire con l’altro a un livello profondo, stimolando reazioni e desideri. Il sentimento è tanto complicato quanto la creazione di senso (se non di più).

Adaptive thinking

Capacità di pensare e trarre soluzioni e risposte al di là di ciò che è meccanico o basato su regole.

Competenze cross-cultural

Capacità di operare in differenti contesti culturali. Citando Scott E. Page, professore e direttore del Center of the Study of Complex Systems presso l’Università del Michigan,

“Il progresso dipende dalle differenze collettive più che dai QI individuali“

Egli ha dimostrato che i gruppi che presentano una gamma di prospettive e abilità differenti superano gruppi omogenei di esperti.

competenze del futuro team

DepositPhoto.com/Syda_productions

Pensiero computazionale

Abilità di tradurre grandi moli di dati in concetti astratti.

New Media Literacy

Capacità di valutare criticamente i contenuti multimediali e sfruttare i media per una comunicazione persuasiva.

Transdisciplinarity

Capacità di comprendere i contenuti multidisciplinari. Molti problemi globali odierni sono troppo complessi per essere risolti da una sola disciplina specializzata, in quanto richiedono soluzioni transdisciplinari.

Il lavoratore ideale del prossimo decennio infatti è il “T-shaped“. Un lavoratore esperto di almeno un campo, ma con la capacità di muoversi in una più ampia gamma di discipline.

Design mindset

Capacità di rappresentare e sviluppare processi lavorativi per ciascun risultato desiderato.

Cognitive load management

Capacità di filtrare le informazioni per importanza e capire come massimizzare il funzionamento cognitivo utilizzando una varietà di strumenti e tecniche.

In un universo ricco di flussi di informazioni in più formati e provenienti da più dispositivi si corre il rischio del sovraccarico cognitivo.

Organizzazioni e lavoratori devono saper filtrare questo enorme flusso di dati in modo efficace e concentrarsi su ciò che è importante.

I lavoratori del futuro devono saper quindi classificare ed etichettare le informazioni.

Virtual collaboration

Capacità di lavorare in modo produttivo, guidare il coinvolgimento e dimostrare la presenza come membro di un team virtuale.

Nonostante la separazione fisica, le tecnologie rendono sempre più facile la condivisione di idee e la produttività. Le competenze del futuro richiedono agli individui di sviluppare strategie per coinvolgere e motivare un gruppo disperso.

Attraverso l’utilizzo di piattaforme collaborative che includano caratteristiche tipiche dei giochi, si possono gestire in modo significativo la partecipazione e la motivazione.

Quelle che abbiamo visto sono le 10 competenze del futuro evidenziate dall’analisi dell’Institute for the Future for the Univeristy of Phoenix Research.

Per una descrizione meno tecnica, potremmo tradurre le competenze del futuro con questi concetti:

  • Pensiero analitico
  • Innovazione
  • Capacità di risolvere problemi complessi
  • Pensiero critico e capacità di analisi
  • Creatività, originalità e spirito di iniziativa
  • Leadership e influenza sociale
  • Uso, monitoraggio e controllo delle tecnologie
  • Progettazione e programmazione tecnologica
  • Resilienza
  • Gestione dello stress
  • Flessibilità
  • Capacità di ragionamento e ideazione

Per acquisire queste competenze occorre una formazione operante basata su metodologie che privilegiano la creatività e la sperimentazione e che mettono al centro la persona.

Master in Pensiero Creativo

Per gli studenti che desiderano muoversi in questa direzione, Unicusano ha ideato un master di I livello in Pensiero Creativo.

Sempre più competenti, sempre più specializzati: ecco cosa richiede il mondo del lavoro. Secondo uno studio del World Economic Forum, il 65% dei bambini che oggi sono alla scuola elementare, da grande farà un lavoro che attualmente non esiste.

Dai nuovi assetti geopolitici all’intelligenza artificiale, dalle sfide della convivenza alla biologia sintetica. Dalla cultura underground alle blockchain, dalle dinamiche neotribali emergenti agli algoritmi dei social network. Anche se non possiamo essere esperti di tutto, possiamo raffinare le nostre categorie di pensiero.

Per fare ciò è necessario imparare a pensare fuori dal coro, ad essere analitici e critici, ma allo stesso tempo creativi. Questa è la chiave per il futuro ed il fulcro del master proposto dal nostro ateneo che ruota attorno al concetto di pensiero creativo. Un master di I livello, di durata annuale, erogato in modalità e-learning.

A proposito di competenze del futuro, leggi anche cos’è la machine learning e perché è così importante.

Credits immagine: DepositPhoto.com/thinglass

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali