informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Psicologia infantile a Latina: figure professionali e percorsi di studio

Commenti disabilitati su Psicologia infantile a Latina: figure professionali e percorsi di studio Studiare a Latina

Sempre più spesso si sente parlare di Psicologia infantile, ma esattamente questa figura chi è e cosa studia? Vediamolo insieme.

  • Lo psicologo infantile: di cosa si occupa

Che sia un bene od un male non sta a noi dirlo ora, ma certo è che la società si evolve rapidamente e con lei le relazioni interpersonali.

Le modalità di rapportarsi con le persone che ci circondano sono diventate veloci, digitali e spesso, purtroppo, più superficiali.

Questo comporta, a volte, un aumento delle problematiche legate alla sfera personale ed affettiva.

In questo contesto si inseriscono anche i bambini che diventano fruitori, in maniera indiretta, di relazioni a volte complicate.

E si sa, affrontare determinati problemi da adulti è tutta un’altra cosa rispetto a quando si è bambini.

Un piccolo successo od un piccolo fallimento hanno un impatto completamente diverso su un bimbo che sta ancora sperimentando sentimenti e costruendo la sua personalità.

E’ qui che si inserisce la figura dello Psicologo infantile.

Un professionista che lavora per le famiglie e con le famiglie. Si occupa dei bambini, di varie età, e affronta le difficoltà che possono presentarsi durante tutte le difficili fasi dello sviluppo.

Non solo, a volte, infatti, la situazione familiare richiede la necessità di un supporto esterno e professionale per affrontare momenti di difficoltà come ad esempio una separazione coniugale o l’arrivo di un nuovo membro della famiglia.

  • Quando può essere utile

Non è detto che sia sempre necessario il supporto di uno Psicologo, ma è anche vero che non vanno sottovalutati alcuni indizi che possono far capire lo stato di disagio di un bambino. Ad esempio:

  • Disturbi della condotta
  • Difficoltà relazionali
  • Disturbi del comportamento
  • Disturbi d’ansia
  • Difficoltà di apprendimento
  • Paure e fobie
  • Disturbi dello sviluppo

Un bimbo, infatti, non avendo ancora una facoltà cognitiva piena non è in grado di esprimere a parole il proprio disagio di conseguenza utilizza canali diversi di comunicazione.

Una eccessiva aggressività, una paura immotivata o anche semplicemente stati di apparente malattia possono nascondere qualcosa di più.

Lo Psicologo infantile è in grado di aiutare le famiglie a comprendere se esistono questi disturbi. Non solo, è in grado di aiutarle ad interpretarli e a superarli.

Lavora, ad esempio con i figli di genitori separati per supportare il bimbo ad affrontare la difficoltà di una nuova condizione di vita e a volte le discussioni. Ma aiuta anche i genitori a capire come agire con il figlio e tra loro in presenza del figlio.

Supporta i nuclei familiari in caso di gelosia tra fratelli o di gemelli, spesso soggetti a particolarissime dinamiche di rapporti tra loro ed il resto del mondo.

Ma non solo, affronta anche il vastissimo mondo delle patologie legate ai disturbi psicologici come l’obesità infantile ed il rapporto con il cibo, ovviamente non legato a problemi medici.

Finendo all’attualissimo e purtroppo sempre più diffuso bullismo, spesso sintomo di serie problematiche psicologiche che si manifestano con aggressività.

sbocchi-lavorativi-psicologia-infantile-latina

  • Percorso formativo

Vediamo quindi come diventare Psicologi infantili.

La prima cosa è, ovviamente, una laurea in psicologia. Come tutte le lauree adesso divisa in due fasi la triennale e la magistrale.

Ma ovviamente non è sufficiente. Una volta conseguito il titolo di studio, per poter esercitare sarà necessario sostenere un esame di stato ed iscriversi allOrdine degli psicologi del Lazio.

L’iscrizione è possibile in due sezioni diverse, la A e la B, a seconda del percorso formativo che è stato fatto. Obbligatorio per tutti, in ogni caso, è un periodo di tirocinio formativo professionale di almeno un anno che deve essere certificato.

Importante sapere che l’esame per entrambe le sezioni dell’Ordine prevede delle prove scritte ( almeno tre per ciascuna sezione) ed una prova orale.

E’ in ogni caso preferibile però continuare il proprio percorso formativo seguendo dei master di specializzazione che diano un aggiornamento costante e approfondiscano tutti gli aspetti legati alla patologia infantile.

  • Sbocchi professionali

Una volta finito il percorso formativo e di specializzazione ci sono varie possibilità di lavoro.

Una di queste è nel settore privato. Di solito la professione viene svolta all’interno di uno studio esercitando l’attività come libero professionista con partita iva. Gli studi privati possono ospitare solamente psicologi, ma più di frequente si tratta di associazioni di professionisti con varie specialità.

Altra possibilità è lavorare presso strutture sanitarie private e/o convenzionate. Si tratta ovviamente di realtà molto più grandi e strutturare dello studio privato.

Una seconda alternativa potrebbe essere il cosiddetto privato sociale ovvero in associazioni, cooperative, fondazioni, ONG.

Infine uno sbocco occupazionale è il settore pubblico, ovvero in Aziende Sanitarie Locali, Ospedali, Comuni, Province, Regioni ed altri Enti locali.

Le possibilità non mancano e se davvero è la strada che vuoi perseguire l’occasione giusta può darla Unicusano. L’università telematica di Latina che ti permette di studiare la facoltà di Psicologia on line tramite la piattaforma e-learning.

Vuoi saperne di più? Compila il form qui accanto per avere tutte le informazioni che desideri.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali