informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come studiare chimica organica: i 6 consigli da seguire

Commenti disabilitati su Come studiare chimica organica: i 6 consigli da seguire Studiare a Latina

Sei uno studente universitario e non sai come studiare chimica organica? L’anno accademico è nel vivo, il tempo a disposizione è poco e hai paura di non riuscire a studiare biochimica?

Non preoccuparti, nulla è perduto. In questa guida ti indicheremo 6 consigli utili per studiare chimica e passare l’esame. Non ci credi? Mettici alla prova. 

È alquanto scontato dire che ogni esame universitario abbia le sue difficoltà, ma ci sono degli aspetti che si ritrovano in tutte le materie. Come la concentrazione allo studio, l’impegno e la dedizione, la metodologia adottata.

Quelle appena citate sono prerogative fondamentali per poter raggiungere il tuo obiettivo. Difatti non basta avere una buona memoria per studiare chimica, ma è richiesta concentrazione e applicazione da parte dello studente.

Non spaventarti perché nel corso della nostra guida ti daremo qualche trucchetto su come concentrarti al meglio per lo studio e sulla metodologia da adottare per fissarti meglio le cose. Hai ancora dubbi? Continua a leggere e fugali insieme a noi. 

LEGGI ANCHE – Fisica meccanica: definizione e peculiarità.

Chimica organica? Niente paura

La maggior parte degli studenti, forse, percepiscono le materie e gli esami legati alla chimica organica come particolarmente complessi. La verità però sta nel mezzo: la scienza spesso non è certo semplice, ma quello che fa la differenza è il metodo di studio. Andiamo dunque a vedere come approcciarsi al meglio a queste tematiche.

Il metodo di studio

Prima di iniziare a parlare di come studiare chimica organica, vogliamo sottolineare l’importanza del metodo di studio, sia per l’università che per non stravolgerti la vita di tutti i giorni.

È fondamentale, infatti, riuscire a studiare senza tralasciare i propri hobby e le proprie passioni. Senza compromettere la serenità mentale e la vita sociale. In quanto più lo studio viene percepito come uno stress, più difficile sarà affrontarlo, maggiori saranno i problemi nel superare gli esami. Vediamo insieme qualche consiglio da seguire per studiare al meglio.

  • Realizza un piano di studio e cerca di rispettarlo, gestisci i tempi e fai in modo di essere concentrato e costante, sii metodico e realizza degli schemi;
  • Poniti degli obiettivi raggiungibili, suddividendoli tra quelli a breve termine e lungo termine;
  • Cerca di memorizzare in fretta, annullando ogni forma di distrazione e opta per un’alimentazione congrua allo studio: sembra banale ma avrai maggiori possibilità di successo seguendo una dieta basata su prodotti che rafforzano la memoria;
  • Accompagna lo studio con momenti di relax, fondamentali per staccare dalla routine e permetterti di scaricare la tensione. A tal proposito ti consigliamo di praticare attività fisica, che sia all’aria aperta o dentro una palestra;
  • Scegli l’orario migliore per studiare, quello in cui sei nel pieno delle forze: consigliamo la mattina perché durante la notte vengono rigenerate le energie e sarai decisamente più carico. È altrettanto importante dove studiare: opta per un luogo lontano dalle distrazioni e ben illuminato, così da non appesantire la vista, specie se intendi trascorrere molto tempo sui libri;
  • Ultimo, ma non per importanza: segui le lezioni, fare domande al professore o al tutor quando non si capisce qualcosa, prendere appunti da integrare necessariamente con il libro di testo. Se sei uno studente Unicusano puoi rivedere le lezioni online quando vuoi, da dove vuoi e quante volte vuoi. Così da memorizzare meglio.

Errori da non fare nello studio della chimica organica

La chimica organica è la branca della chimica che si occupa dei composti contenenti nelle loro molecole atomi di carbonio. Essendo lo scheletro dei composti organici costituito da atomi di carbonio, la chimica organica è detta anche chimica del carbonio.

studiare chimica

I composti organici più semplici sono costituiti solo da carbonio e idrogeno. Mentre gli altri elementi tipici delle molecole organiche sono l’ossigeno, l’azoto e, in percentuale inferiore, anche gli alogeni, lo zolfo e il fosforo. Quei composti organici hanno un ruolo di fondamentale importanza per l’uomo: oltre a costituire la materia vivente, sono alla base della sua alimentazione o costituiscono materiali destinati alla produzione di molti beni di uso quotidiano. Come il petrolio, il legno, le fibre tessili, i farmaci, i colori, il vino, i profumi, i detersivi, la carta e tantissimi altri materiali contenenti sostanze organiche.

La vita si è evoluta a partire dai composti del carbonio. E proprio per questo le molecole organiche sono di grande importanza per chiunque sia interessato allo studio della materia vivente. Colui che studia la chimica organica, nel dettaglio le strutture e le reazioni dei composti organici, è definito chimico organico

Ma quali sono gli errori da non commettere quando si studia chimica organica? Spesso gli studenti non seguono queste semplici regole:

  • Fare gli esercizi. Il 94% degli studenti di chimica organica che non riesce a superarla affronta la materia solo da un punto di vista teorico, sebbene gli esercizi siano fondamentali per fissare i concetti chimici;
  • Non contare solo sulla memoria. Molti studenti provano ad imparare a memoria i concetti di questa materia, ma risulta particolarmente complicato se non capisci fino in fondo quello che stai studiando;
  • Segui le lezione. E fallo prestando la giusta attenzione. Perché questo facilita l’apprendimento e la preparazione dell’esame. 

LEGGI ANCHE – Studiare online a Latina: le proposte per la tua formazione.

I 6 consigli da seguire

Dopo aver spiegato cos’è e di cosa si occupa la chimica organica, eccoci finalmente arrivati ai 6 consigli utili da seguire per studiare al meglio questa materia.

  1. Leggi attentamente il libro di testo. Conoscere il libro di testo e gli appunti è fondamentale per avere un’ottima base. Il mix del materiale è sicuramente la soluzione più efficiente;
  2. Impara a rappresentare le molecole e a disegnare i legami. La chimica organica ha un approccio decisamente più “grafico” rispetto a quella generale, e nel corso del tuo studio dovrai fare affidamento sui disegni di molecole e composti. Prendi familiarità con le strutture di Lewis, secondo cui gli atomi di una molecola sono rappresentati dal loro simbolo chimico, connessi con le linee che ne rappresentano i legami;
  3. Usa gli strumenti per visualizzare il problema. Visto che non è sempre facile realizzare una rappresentazione tridimensionale grafica delle molecole complesse, puoi usare degli elementi fisici, come le costruzioni per bambini, per analizzare le strutture complicate.
  4. Comprendi i concetti prima di memorizzarli. La chimica organica rappresenta la classica materia che va capita e non imparata a memoria. Infatti, è quasi impossibile ricordarsi le centinaia di reazioni chimiche che vedrai durante le lezioni, per cui concentrati su quelle principali e capiscine i principi di base, ovvero quelli che governano le reazioni più comuni;
  5. Ripeti ad alta voce. Esercitati ad alta voce così da mostrarti sicuro e deciso in sede d’esame. Ricordati di fare uno schema di ciò che devi dire e di ripetere tante volte per affinare la tecnica.
  6. Forma un gruppo di studio. Per preparare al meglio questo esame, organizzare un gruppo di studio è decisamente un’idea valida. Il confronto con gli altri ti offre la possibilità di comprendere concetti poco chiari e interiorizzare meglio quelli che hai compreso.

In questa guida ti abbiamo offerto 6 consigli utili su come studiare chimica organica. Vogliamo però sottolineare, ancora una volta, come studiare chimica richieda metodo ed impegno costante. Quindi, per raggiungere il tuo obiettivo nel migliore dei modi, è necessaria grande determinazione e predisposizione allo studio. Sebbene a volte non sia facile, siamo convinti che i nostri consigli possano essere preziosi per preparare al meglio questo esame.

Se vuoi consultare l’elenco completo dei nostri Corsi di Laurea e dei Master, consulta il portale Unicusano.it. Buono studio e in bocca al lupo. 

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali