informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Film sulla psicoanalisi: ecco quelli da non perdere

Commenti disabilitati su Film sulla psicoanalisi: ecco quelli da non perdere Studiare a Latina

Sei uno studente di psicologia o un appassionato di cinema alla ricerca dei migliori film sulla psicoanalisi?

Allora abbiamo una buona notizia per te: sei nel posto giusto. In questo articolo, infatti, ti guideremo alla scoperta delle migliori pellicole su questo tema: dai film sulla psicologia veri e propri a quelli sulla depressione, la sofferenze psichiatrica e i blocchi mentali, fino ai thriller psicologici. Il tutto, senza tralasciare di ricordare i fondamentali della cosiddetta teoria dell’inconscio.

In poche parole, in queste righe troverai una vera e propria guida su uno dei generi cinematografici più affascinanti di sempre. Vuoi saperne di più? Allora non perdiamo tempo e lanciamoci subito alla ricerca delle pellicole più interessanti per quanto riguarda i film sulla psicoanalisi.

LEGGI ANCHE – Serie TV consigliare per giovani: la nostra top ten.

Psicoanalisi: cos’è e come viene rappresentata

Nei paragrafi che seguono, andremo dunque a scoprire meglio cos’è la teoria dell’inconscio e quali sono i film sulla psicoanalisi più belli e coinvolgenti da vedere. Come si dice utilizzando uno slang ormai sdoganato: i film intrippanti. Ti auguriamo una buona lettura e, speriamo presto, anche una buona visione. Vorrà dire che i nostri consigli cinematografici circa i film psicologici e simili ti saranno stati di aiuto.

Freud e la teoria dell’inconscio

Prima di andare a conoscere i migliori film sulla psicoanalisi, apriamo una breve e doverosa parentesi per ricordare cos’è il tema  che stiamo trattando.

«Disciplina fondata da Sigmund Freud, che ha per oggetto lo studio e il trattamento terapeutico di disturbi di tipo psicologico nel quadro di una teoria dinamica della psiche il cui concetto centrale è quello di inconscio».

La stessa fonte, aggiunge che secondo la definizione datane da Freud stesso, la psicoanalisi è:

  1. Un procedimento per l’indagine di processi psichici altrimenti inaccessibili;
  2. Una serie di conoscenze psicologiche ottenute nel modo indicato e convergenti in una nuova disciplina scientifica;
  3. Un metodo terapeutico per il trattamento dei disturbi nevrotici.

Tutto chiaro fin qui? Molto bene, allora procediamo. È il momento di addentrarci tra i film sulla psicoanalisi più belli.

Film sulla psicoterapia: A Dangerous Method

Iniziamo il nostro viaggio tra i film sulla psicoanalisi con questa opera biografica del 2011 diretta da David Cronenberg: dangerous method.

La trama, racconta la storia, ambientata a Zurigo nel 1904, di un giovane psichiatra non ancora trentenne e all’inizio della propria carriera. Si tratta di Carl Gustav Jung, che presto diventerà padre: la moglie Emma è infatti in dolce attesa.

Seguendo le orme di Freud, Jung decide di applicare sulla paziente neo maggiorenne Sabina Spielrein, una ragazza russa di buona cultura e alla quale è stata diagnosticata una grave forma di schizofrenia, il trattamento sperimentale del neurologo, psicoanalista e filosofo austriaco padre della teoria detta anche “delle parole”.

Se non è un film sulla psicoanalisi questo, quale altro potrebbe esserlo?

Film psichiatrici: Ragazze interrotte

Proseguiamo la nostra carrellata di opere cinematografiche in tema, con un grande film sulla psichiatria. Si tratta di Girl, Interrupted (Ragazze interrotte, in italiano), pellicola del 1999 diretta da James Mangold.

La trama racconta la storia di Susanna Kaysen, una giovane ragazza alle quale, nel 1967, lo psichiatra diagnostica un disturbo borderline di personalità. Ricoverata in un ospedale psichiatrico, le vicende di Susanna si intrecciano con quelle delle sue compagne di permanenza presso la struttura. Cinque in particolare:

  1. Lisa Rowe, la leader del gruppo. Sociopatica, carismatica e dominante;
  2. Daisy Randone, ricca e viziata;
  3. Polly “Torch” Clark, traumatizzata a seguito di ustioni accidentali subite nell’infanzia;
  4. Georgina Tuskin, bugiarda patologica;
  5. Janet Webber, una ragazza anoressica.

Il cast è davvero d’eccezzione. Ad interpretare le sei ragazze, infatti, sono attrici del calibro di Winona Ryder (Susanna), Angelina Jolie (Lisa), Clea DuVall (Georgina), Elisabeth Moss (Polly), Angela Bettis (Janet Webber) e Brittany Murphy (Daisy). Ma anche Jared Leto (Tobias “Toby” Jacobs), Jeffrey Tambor (dottor Melvin Potts), Vanessa Redgrave (dottoressa Sonia Wick),
Whoopi Goldberg (Valerie Owens), Jillian Armenante (Cynthia Crowley). Un film sulla psichiatria che è un vero capolavoro.

Tutta colpa di Freud: commedia sulla psicoanalisi

Non solo film sulla sofferenza seriosi o drammatici. Il tema può essere trattato anche in modo più leggero.

Tra i film su Freud, infatti, troviamo anche una commedia italiana del 2014 diretta da Paolo Genovese. È il caso di Tutta colpa di Freud.

La trama è incentrata sulla vita di Francesco (interpretato da Marco Giallini), un analista cinquantenne separato e con tre figlie:

  1. Sara, lesbica che torna dagli Stati Uniti decisa a diventare etero dopo l’ennesima delusione amorosa;
  2. Marta, che gestisce la libreria del nonno;
  3. Emma, diciottenne che ha una relazione con Alessandro, architetto cinquantenne sposato con Claudia, la donna che Francesco vede tutti i giorni e di cui è innamorato senza tuttavia riuscire a dichiararsi.

Tre storie e tre personalità complesse che daranno filo da torcere a Francesco sia come padre che come professionista. Riuscirà ad essere talmente bravo da risultare uno psicologo rivale di Freud?

Psicoanalisi: altri film e studi attinenti

Le tre pellicole che abbiamo fin qui descritto sono solo alcuni dei film sulla psicoanalisi più interessanti da vedere. Abbiamo deciso di dedicare ampio spazio a loro con l’intenzione di suggerirti alternative di diverso genere. Ma tra le opere cinematografiche sul tema spiccano anche altri film.

Su tutti Blue Jasmine, capolavoro scritto e diretto da Woody Allen del 2013. Protagonista la bella e brava Cate Blanchett, che non a caso ha conquistato il Premio Oscar per la Miglior attrice protagonista interpretando Jasmine, una donna affetta da alcuni problemi psicologici.

Per concludere, consigliamo anche due film sulla psicoanalisi e sulla psicologia di Lars von Trier: Antichrist (2009) e Melancholia (2011). E con questo è tutto. Se sei interessato, ti consigliamo di dare un’occhiata ai nostri corsi di laurea e master dell’area psicologica.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali