informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Quali sono gli effetti della droga e come riconoscerli

Commenti disabilitati su Quali sono gli effetti della droga e come riconoscerli Studiare a Latina

Ti sei mai chiesto quali sono gli effetti della droga sul nostro organismo?Come puoi capire se una persona si droga?

Prima di rispondere a queste domande è opportuno dare una definizione scientifica di quello che è la droga. Si tratta di una sostanza naturale o artificiale che, interagendo chimicamente con il nostro organismo, comporta un’azione stupefacente, eccitante o allucinogena.

Nel momento in cui interagiscono con il nostro organismo, le sostanze stupefacenti alterano il sistema nervoso. L’intensità con la quale gli effetti della droga si manifestano sono direttamente proporzionali alla quantità di sostanza assunta e al modo in cui se ne fa uso.

L’abuso di droghe porta alla tossicodipendenza, in quanto si tratta di sostanze che producono tolleranza. Per ottenere lo stesso effetto provato la prima volta bisogna cioè aumentare di volta in volta le dosi. La dipendenza può essere fisica e/o psichica.

Ogni sostanza stupefacente ha una composizione chimica, degli effetti e delle conseguenze diverse dalla altre. L’assunzione di dosi esagerate di droga può portare alla morte per overdose.

LEGGI ANCHE – Come studiare chimica organica: i 6 consigli da seguire.

Assunzione di droga e conseguenze

Ogni volta che l’organismo umano interagisce con una sostanza stupefacente subisce danni irreparabili. In questa guida ti mostreremo una classificazione delle droghe più diffuse, per capirne meglio gli effetti collaterali.

LEGGI ANCHE – Lavorare nel sociale: figure professionali, studi e opportunità.

Cannabis

Seconda solo ad alcool e tabacco, è la droga più utilizzata al mondo.

Gli effetti della cannabis compromettono la normale attività di alcune funzioni cognitive del sistema nervoso centrale.

Le sostanze psicoattive presenti in questa droga sono diverse, ma le responsabili degli effetti sono due:

  • THC (tetra-idro-cannabinolo): stimolante
  • CBD (cannabidiolo): sedativo

Gli effetti della cannabis facilmente riconoscibili:

  • euforia
  • occhi rossi
  • loquacità
  • tachicardia
  • leggerezza mentale
  • senso di indebolimento delle percezioni sensoriali
  • fame esagerata
  • difficoltà di attenzione

L’uso costante di cannabis dopo un certo grado di assuefazione e tolleranza può portare alla manifestazione di disagi di carattere psicologico, più o meno gravi, quali:

  • apatia
  • difficoltà di memoria
  • abulia
  • depressione
  • disturbi dell’umore
  • aggressività eccessiva
  • senso di distacco dalla realtà
  • psicosi
  • schizofrenia
  • allucinazioni
  • paranoie

Nonostante sia classificata come droga “leggera” le sue conseguenze possono essere gravi.

Cocaina

Questa droga stimola il sistema nervoso centrale, alterando alcuni processi cognitivi. Come quelli impiegati nelle funzioni psicomotorie e come i processi legati al linguaggio.

Gli effetti della droga si manifestano sia a livello psicologico che fisico.

Come riconoscere i cocainomani dalle manifestazioni fisiche:

  • pupille dilatate
  • forti tremori
  • loquacità
  • aumento del battito cardiaco e della pressione sanguigna
  • narcosi di muscose nasali e gola
  • senso di agitazione
  • tachicardia
  • ipertensione
  • tensione muscolare
  • innalzamento della temperatura corporea

Manifestazioni psicologiche legate ai sentimenti di un cocainomane:

  • depressione
  • megalomania
  • manie di persecuzione
  • idee suicide
  • forte euforia
  • riduzione della capacità autocritica
  • nervosismo
  • aggressività
  • pensieri incoerenti
  • allucinazioni
  • fobie ingiustificate
  • paranoie

droga effetti collateraliCon il passare del tempo queste condizioni psicologiche possono diventare delle vere e proprie patologie.

Oltre a creare dipendenza, il consumo di cocaina può portare alla morte. Per insufficienza respiratoria, collasso cardio-respiratorio o emorragia cerebrale.

Una dose superiore a quella tollerata dall’organismo può avere come conseguenza la morte per overdose.

Ecstasy

L’ecstasy è una sostanza psicoattiva sintetica, che agisce come stimolante e allucinogeno.

Questa sostanza ha degli effetti paragonabili a quelli dei farmaci antidepressivi.

Ne esistono diverse varianti, che si differenziano nella composizione chimica e nella concentrazione:

  • MDMA = 3,4 metilendiossimetamfetamina, (Ecstasy, X, E, XTC, Adam, Speed)
  • MDE-MDEA = N-etil-metilendiossiamfetamina, (Eve), che ha effetti molto simili all’MDMA ma senza effetti amfetaminici
  • MDA = 3,4 metilendiossiamfetamina, con effetti di distorsione percettiva ancora maggiori
  • MMDA = 3-metossi-4,5 metilendiossiamfetamina, con effetti allucinogeni.

L’assunzione di questa droga ha effetti collaterali quali:

  • euforia
  • diminuzione dell’appetito
  • pupille dilatate
  • acidità di stomaco
  • perdita del controllo muscolare
  • disidratazione
  • incapacità di percepire la stanchezza.

In caso di intossicazione:

  • confusione
  • ridotta capacità di percepire gli stimoli sensoriali
  • spasmi e contrazioni muscolari
  • pelle d’oca
  • diarrea e nausea
  • irrequietezza
  • alterazione della percezione del rischio
  • alterazione nel controllo di processi si pensiero razionale
  • convulsioni
  • secchezza alle fauci

Condizioni fisiologiche, talvolta, irreversibili:

  • aumento della temperatura corporea
  • abbondante sudorazione con conseguente perdita eccessiva di sali minerali
  • emorragie cerebrali
  • insufficienza renale acuta
  • gravi aritmie cardiache e tachicardia
  • ipotensione fino allo shock
  • overdose e decesso per collasso cardio-respiratorio

Eroina

L’eroina è un derivato della morfina, alcaloide estratto dalla pianta del papavero da oppio, è dunque un oppiaceo. L’effetto più noto dato dall’assunzione di questa sostanza è detto rush ed è un senso di euforia che porta alla ricerca costante della sostanza. Come tutte le droghe, anche l’eroina causa dipendenza e assuefazione.

Gli effetti della droga qui citata agiscono sia a livello psicologico che fisico e possono avere conseguenze irreversibili:

  • miosi (pupille a spillo, ovvero molto strette)
  • prurito diffuso
  • voce roca
  • difficoltà nell’articolare le parole
  • forte sonnolenza
  • lentezza nei movimenti
  • vomito
  • rallentamento delle funzioni respiratorie
  • rallentamento del battito cardiaco
  • leggerezza mentale
  • distacco dai problemi
  • incapacità di attenzione
  • craving(desiderio ossessivo)
  • perdita di interesse verso le cose
  • depressione
  • apatia

L’eroina è tra le droghe che più inducono il soggetto ad uno stato di dipendenza. Per disintossicarsi da eroina è necessario prendere parte a dei programmi di riabilitazione e disintossicazione.

LSD

Questa sostanza è sintetizzata chimicamente da particolari funghi. Questi crescono sulle graminacee dai quali si ottiene la dietilammide dell’acido lisergico.

È una droga allucinogena che provoca forti allucinazioni acustiche e visive. Può procurare anche una percezione distorta del tempo e dello spazio.

Gli effetti della droga sono prodotti dall’attivazione dei recettori per la serotonina nel tronco cerebrale e variano in base alla quantità di sostanza assunta:

  • brividi
  • sudorazione
  • alterazione della frequenza cardiaca
  • sbalzi di temperatura
  • tremori
  • labbra secche
  • insonnia
  • colori vividi
  • allucinazioni visive (forme, oggetti, colori)
  • alterazione della percezione del tempo
  • alterazione della consapevolezza di sé
  • allucinazioni geometriche (forme di luce che galleggiano nell’aria)
  • allucinazioni antropomorfe

Durante il “trip” da LSD sono frequenti gli sbalzi d’umore (dall’euforia esagerata al terrore intenso). Questo tipo di sensazioni, unite alla scarsa consapevolezza della realtà, possono portare al cosiddetto “bad trip”. Che in alcuni casi può degenerare in rotture psicotiche.

Il sistema nervoso centrale, infatti, in presenza di questa sostanza nell’organismo, funziona in maniera del tutto alterata.

Metanfetamina

La metanfetamina è un derivato sintetico dell’anfetamina. Rispetto alle anfetamine raggiunge più rapidamente il cervello. L’effetto stimolante è più intenso ed ha un maggiore potenziale di dipendenza.

Gli effetti della droga si manifestano sotto forma di eccessiva energia. Alcune aree cerebrali presentano uno stato alterato.

Gli effetti facilmente riconoscibili di questa droga sono:

  • loquacità
  • tremore alle mani
  • cute sudata
  • dilatazione delle pupille
  • ipermotilità, anche con gesti ripetitivi

Altri effetti della droga, anche psicologici, sono:

  • perdita di appetito
  • insonnia (la persona può arrivare a stare sveglia per più giorni)
  • crollo psicologico (forte depressione)
  • stati d’ansia
  • agitazione e tendenza all’aggressività
  • psicosi
  • deliri allucinatori (sensazione di avere insetti sotto pelle)
  • schizofrenia
  • fobie
  • manie di persecuzione
  • paranoie
  • istinti suicidi

Se non si interviene tempestivamente alcune delle conseguenze di questa droga possono portare a veri e propri disturbi psichiatrici.

In conclusione possiamo affermare che gli effetti della droga sono davvero dannosi, sia fisicamente che psicologicamente. È importante che siano dei professionisti, che conoscono i comportamenti di un drogato, ad occuparsi del processo di disintossicazione delle vittime di tossicodipendenza.

Ti piacerebbe approfondire l’argomento e diventare un professionista?

L’università Niccolò Cusano ti offre un Master di II Livello in Criminologia, dipendenze e business della droga in cui potrai approfondire le conoscenze legate all’ambito della criminologia, della dipendenza e del business della droga.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali