informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

I 10 film sugli scrittori famosi da vedere assolutamente

Commenti disabilitati su I 10 film sugli scrittori famosi da vedere assolutamente Studiare a Latina

Sei curioso di conoscere i film su scrittori più appassionanti degli ultimi anni? In questa guida troverai la nostra top ten delle migliori pellicole incentrate sulla vita di scrittori famosi.

Il cinema ha sempre avuto un legame molto stretto con il mondo della letteratura: dagli adattamenti cinematografici di romanzi ai biopic sugli scrittori, sono numerosi i registi che nel corso degli anni hanno realizzato film ispirati alla vita di intellettuali e artisti.

Guardare film dedicati a scrittori può rivelarsi la scelta giusta se vuoi saperne di più sulle vicende che hanno contrassegnato l’esistenza di uno scrittore o gli episodi della sua vita che hanno portato alla composizione della sua opera letteraria. Ma anche per riscoprire la bellezza della letteratura attraverso l’uso poetico delle immagini che è in grado di fare il cinema.

LEGGI ANCHE – Film sulla psicoanalisi: ecco quelli da non perdere.

Eccoti dunque la nostra selezione.

Film dedicati a scrittori: la nostra top ten

Da tempo immemore il cinema si ispira alla letteratura di ogni genere e registi di ogni epoca si sono dedicati a film ispirati a grandi best-seller internazionali, nonché alle biografie degli scrittori più amati. Vediamo quali sono, in ordine di uscita, i 10 film sugli scrittori famosi da vedere assolutamente.

LEGGI ANCHE – Film sullo spazio: ecco i 10 da vedere.

La mia Africa (Sydney Pollack, 1985)

Inauguriamo la nostra carrellata dei migliori film su scrittori famosi con un cult movie.

Tratto dall’omonimo romanzo autobiografico della scrittrice danese Karen Blixen, il film del 1985 di Sidney Pollack ne racconta la storia d’amore con il cacciatore e avventuriero Denys Finch-Hatton durante il suo soggiorno in Kenya, nel 1913, per sposare un barone e diventare la signora Blixen.

Nel 1986 la pellicola portò a casa tre Golden Globes e ben sette Premi Oscar, tra cui quello per il miglior film e per la miglior regia. Nel cast Maryl Streep nel ruolo della protagonista e Robert Redford nei panni del suo amante.

Poeti dall’Inferno (Agnieszka Holland, 1995)

Un altro cult della cinematografia, questa volta anni Novanta. Il film scandalo, vietato ai minori, della regista polacca Agnieszka Holland si concentra sulla complessa e tormentata storia d’amore tra Arthur Rimabud (interpretato da un giovane Leonardo Di Caprio) e Paul Verlaine (David Thewlis).

La sceneggiatura, molto accurata, è firmata da Christopher Hampton ed è basata su una sua opera teatrale del 1967, oltre che su alcune lettere dei due stessi amanti. Un film sulla poesia che non puoi non conoscere.

Prima che sia notte (Julian Schnabel, 2000)

Diversi, come abbiamo visto, sono i film che hanno preso spunto da libri sugli scrittori. Tra questi anche “Prima che sia notte” di Julian Schnabel (già autore di “Basquiat”), tratto dall’omonimo romanzo pubblicato in Italia da Guanda.

Protagonista di questo film è uno dei massimi scrittori cubani contemporanei, Reinaldo Arenas, interpretato da Javier Bardem. Apertamente omosessuale e per questo arrestato nel 1973, attraverso la sua arte il poeta e romanziere ha combattuto il regime di Fidel Castro.

Nel film, che fece vincere a Schnabel il Leone d’argento alla 57° Mostra del cinema di Venezia, c’è anche un cameo di Johnny Depp.

The Hours (Stephen Daldry, 2002)

Proseguiamo con un altro libro su una scrittrice, “The Hours”, di Stephen Daldry. Tratto dall’omonimo romanzo di Michael Cunningam, “The Hours” è un film sulla scrittura del romanzo “Mrs Dalloway” di Virginia Woolf. La pellicola racconta la storia di tre donne, attraverso l’intreccio tra vita e letteratura.

Le vicende si svolgono su tre diverse linee spazio-temporali:

  • Il 1923 a Richmond, in Inghilterra, dove Virginia Woolf sta scrivendo “Mrs Dalloway”, uno dei suoi romanzi più famosi, mentre lotta contro la malattia mentale;
  • Il 1951 a Los Angeles, dove Laura Brown, una donna sposata e madre di un figlio, sarà indotta dalla lettura del romanzo della Woolf a dare un cambio radicale alla sua vita;
  • Il 2001 a New York, dove ritroviamo l’editor Clarissa/Meryl Streep nei panni di una moderna signora Dalloway.

Tre donne legate da un romanzo e da una sensibilità comune. Non un vero e proprio film su uno scrittore in crisi, anzi su una scrittrice, ma l’esplorazione di una crisi esistenziale condivisa. Un film intenso e commovente, che cerca di raccontare le diverse sfaccettature della scrittrice inglese, interpretata da Nicole Kidman, che per questo ruolo ha ottenuto un Oscar nel 2003.

Truman Capote – A sangue freddo (Bennet Miller, 2005)

film dedicati a scrittori“A sangue freddo” di Bennet Miller è un capolavoro in fatto di film sugli scrittori. La pellicola, che ha come protagonista il bravissimo Philip Seymour Hoffman, a cui è andato il Premio Oscar per questa interpretazione nel 2006, racconta le vicende del celebre scrittore Truman Capote nel 1959, anno in cui, dopo il successo di “Colazione da Tiffany”, si dedica alla stesura del romanzo da cui il film prende il titolo.

Il lavoro di ricerca e di approfondimento per la preparazione di quella che sarà la sua ultima opera compiuta, e che narra l’assassinio di un’intera famiglia del Kansas, durerà quasi sei anni, durante i quali l’autore si imbatterà in non poche difficoltà e colpi di scena. Un film da vedere rigorosamente in lingua originale con sottotitoli.

Urlo (Robert Epstein, Jeffrey Friedman, 2010)

Uscito nelle sale italiane nel 2010, “Urlo” esplora la figura di Allen Ginsberg, uno dei padri fondatori della beat generation. Il film, interpretato con profondità da James Franco, si snoda su tre piani narrativi:

  • Il processo per oscenità a cui Ginsberg fu sottoposto nel 1957 in seguito alla pubblicazione del poema “Urlo”;
  • Un’intervista registrata in cui lo scrittore parla di sé e del suo poema;
  • Una rappresentazione animata e strabiliante degli stessi versi del poema.

Un film intenso e stilisticamente innovativo, che varrebbe la pena di essere visto anche solo per la bellissima testimonianza della performance della prima lettura pubblica di Ginsberg nella Six Gallery di San Francisco.

Il giovane favoloso (Mario Martone, 2014)

Con un incredibile successo in Italia e all’estero, questo film è stato uno dei casi cinematografici del 2014.

Magistralmente interpretato da Elio Germano nel ruolo di Giacomo Leopardi, “Il Giovane Favoloso” racconta gli anni giovanili del poeta a Recanati, fino al suo soggiorno napoletano.

Un film ineccepibile dal punto di vista filologico e commovente dal punto di vista poetico.

Neruda (Pablo Larràin, 2016)

Il regista cileno Pablo Larràin si conferma uno dei migliori narratori della storia del suo Paese. In questo film, incentrato sulla fuga del celebre scrittore Pablo Neruda dal Cile anticomunista di Videla, Larràin si avvicina all’estetica del cinema noir americano degli anni ’50 e mescola sapientemente allegoria e verità, onirismo e realismo, in una prospettiva originale e innovativa.

Ottima l’interpretazione degli attori protagonisti, tra cui Gael Garcia Bernal nei panni dell’antagonista di Neruda.  Un film che lascia il segno.

Joan Didion: The Center Will Not Hold (Griffin Dunne, 2017)

Tra i film su scrittori su Netflix ti consigliamo lo splendido documentario di Griffin Dunne del 2017 dedicato alla giornalista e scrittrice Joan Didion, “The Center Will Not Hold” (tradotto in italiano “Il centro non reggerà”).

Girato dal nipote della stessa Didion, il film ripercorre, attraverso il racconto diretto da parte della scrittrice – ma anche attraverso le interviste ad altri personaggi più o meno celebri e alle numerose immagini di repertorio – la sua storia, la sua carriera, la sua vita, i suoi affetti.

Un film intensissimo e commovente, che affronta il tema dell’amore e della perdita. Da vedere assolutamente.

Colette (Wash Westmoreland, 2018)

Tra i film su scrittori del 2018 non possiamo non citare “Colette”. Le vicende biografiche e i libri della scrittrice francese, autrice di alcune delle opere più controverse e sensuali del Novecento, hanno ispirato negli anni numerosi registi.

Non fa eccezione Wash Westmoreland, che in questa pellicola con Keira Knightley, ambientata a Parigi nel 1893, tenta di raccontare il percorso di emancipazione della giovane Gabrielle, che trova il coraggio di ribellarsi alla prepotenza di suo marito, riuscendo ad introdursi nei salotti letterari e a si lascia travolgere dalla vita libertina e scandalosa della Ville Lumière.

Un film godibile e affascinante, per chi ama le donne forti e le storie di rivalsa, che tuttavia non riesce a superare in eleganza e sensualità l’opera della stessa scrittrice a cui è dedicato.

La nostra top ten ti ha incuriosito? Allora cosa aspetti? Corri a vedere uno di questi fantastici film dedicati a scrittori famosi.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali